#appuntidiviaggio 2017_10_13

§1
Stazione di Salerno, ci sono io in camicia e poncho, c’è il signore in completo blu d’ordinanza, c’è chi ha la felpa, chi il piumino leggero, chi in maglietta, e poi c’è lei in prendisole e infradito come nemmeno il 15 di agosto.
Non esiste più la mezza stagione, ma la stagione tuttoinsieme (13.07)

§2
Alla ricerca dell’oggetto perduto: la dirimpettaia strafiga e tutta in tiro-tette-al-vento è alla ricerca disperata di un qualcosa sepolto nei meandri della sua borsa. Collabora a tale minuziosa e affannosa impresa il suo suo piùcheperplesso compagno di viaggio.
Escono in ordine sparso: blister di farmaci, fazzoletti di carta appallottolati, salviettine umidificate, boccetta di opium agli sgoccioli.
E l’oggetto perduto risulta essere dimenticato.
E son problemi (15.07)

§3
Il vicino di posto, jeans sbiaditi e golfino grigio-pigiamino, si scopre essere un tipo classico: una sinfonia diversa per ogni suoneria (15.52)

§4
Tramonto sulla Bassa Padana. (18.48)

22448533_10213159150600937_1127821629381531274_n

§5
8 ore circa di viaggio, 27 minuti di ritardo, ancora 1 ora circa per arrivare, 0 personaggi simpatici da contattare, 15% e 5 ore di Moby Dick da terminare.
Ho postato perle di saggezza, ho stalkerato amici, parenti e conoscenti, ho cambiato millimetricamente un milione di posizioni sul sedile, dato i numeri e ora non so più che fare…
Ce la posso fare (18.58)

Annunci